mercoledì 19 febbraio 2020

Brunello Crossing il post di Stefano Di Prima

Domenica impegnativa quella appena trascorsa, per i runners della fratellanza popolare,
divisi su gare diverse per distanza e tipologia.

Qui vi facciamo un breve resoconto dell’edizione 2020 della Brunello Crossing,
l’ormai popolare trail che si svolge a Montalcino, e giunto alla quarta edizione.

Intanto, diciamolo subito, a Montalcino, a rappresentare i colori dei runner di Grassina, c’ero solo io.
Sono arrivato in enorme anticipo, proprio per avere il tempo di fare qualche foto,
godermi l’atmosfera pre-gara e fare un giro per il  paese (e una volta tanto, fare le cose con calma),
e ne è valsa la pena: una giornata bellissima, iniziata con -2 gradi e terminata a +18,
con un cielo senza nemmeno una nuvola.



Alle 10 c’è stata la partenza della 24Km, e dopo 45 minuti quella della 14. 





Molto bello il tracciato, tutto corribile e senza salite troppo impegnative, e non potrebbe essere diversamente, visto il luogo in cui si svolge, ovvero le colline intorno a Montalcino.
Pochi i tratti su asfalto, il percorso alterna parti in single track nel bosco, strade bianche e
“vigne” da attraversare.



Degno di nota, poi, l’ultimo ristoro prima dell’arrivo, dove oltre ai classici liquidi e frutta,
c’erano anche gli organizzatori de L’Eroica che offrivano pane e olio, salumi vari,
pecorini e… una zuppa di farro cucinata sul posto.
E non poteva mancare il vino, ovviamente, anche se per buttare giù un bicchiere di rosso
nel mezzo di una gara e con 18 gradi… ci vuole coraggio!

L’arrivo, come la partenza, era nella centrale Piazza del Popolo, fra due ali di bambini chiassosi
che incitavano tutti negli ultimi 30 metri.

Fatica? sì, abbastanza, ma niente in confronto al divertimento di una giornata così… perfetta
Ed arrivati alla fine, l’immancabile premio per i finisher: un calice da vino
marchiato “Brunello Crossing”. 
E che fai? Non te lo fai riempire con un po’ di vino rosso?



Alla salute, e alla prossima, Montalcino!

domenica 19 gennaio 2020

Domenica 19 gennaio 2020


E' domenica e la domenica del podista non può che essere di corsa e quindi......


un bel gruppo dei nostri sono partiti di buon'ora alla volta di Montecatini per correre la mezza maratona.
un altro gruppetto si è ritrovato ai giardini "I ponti" di Bagno a Ripoli per tracciare su GPS il percorso dei 21 km della nostra gara del prossimo 19 aprile; corri all'Incontro


La qualità dell'immagine della foto non tiene il confronto con quella di Montecatini ma in compenso posso dire che il panorama che si intravede dietro compensa abbondantemente.
Con noi, oggi, c'era anche il nuovo iscritto, Simone Bandini, podista di razza che ha fatto fatica a starci dietro ......... da come eravamo lenti rispetto a lui.
Percorso bello impegnativo con un paio di salite stroncafiato che in meno di 11  chilometri ci hanno portato fino al convento dell'Incontro facendoci chiudere la corsa con un dislivello di circa 750 metri.
Gran fatica ma in compenso la spettacolarità dei panorami è veramente unica.
Per quanto mi riguarda è stato forse un allenamento errato in vista della maratona che mi aspetta domenica prossima ma l'andatura è stata blanda, la compagnia piacevole e va bene così!
Alla prossima da Marrakech!

giovedì 16 gennaio 2020

IN ARRIVO LE MAGLIETTE DELLA 4a EDIZIONE 

ECOMARATHON BAGNO A RIPOLI - 19 APRILE 20




martedì 14 gennaio 2020

44° Trofeo B. SASI


12 GENNAIO 2020
Già dall'inizio della settimana le mail che arrivavano facevano prevedere un buon afflusso di podisti alla nostra classica, giunta ormai alla 44esima edizione ed infatti, questa mattina, Grassina è stata invasa da oltre 500 atleti che incuranti del freddo si son dati appuntamento per correre sui sentieri del nostro territorio.
Il salone della Casa del Popolo è stato praticamente invaso dalla moltitudine di podisti intenti a ritirare la propria iscrizione ed il pacco gara consegnati dai nostri volontari



Via Abebe Bikila è diventato il campo di riscaldamento dei tanti che cercavano di combattere la bassa temperatura e ben presto, alle 9,00 precise, con il colpo di pistola sparato dal Sindaco Casini, è stata data la partenza ufficiale ai quasi 400 competitivi e ai tanti non competitivi rimasti che avevano preferito non avvantaggiarsi sul percorso.



Già a metà gara la classifica del podio si è concretizzata e in via poggio al mandorlo l'atleta della Luivan è transitato primo



Non è trascorsa nemmeno un'ora e, anticipato dallo "Zero" in bici che gridava "c'è il primo!!!! c'è il primo!!!!", è arrivato il vincitore del 44° trofeo SASI, Nucera Giovanni della società  A.S.D. Luivan di Settignano che ha completato il percorso in 57' e 42"


Una manciata di minuti ed ecco arrivare anche la prima donna; Pucci Ambra della ASD Nuova Atletica Lastra che ha chiuso la gara in 1h 03' 56".
Mentre si susseguivano gli arrivi il tempo per alcune foto di rito.


e gli scatti non si sono risparmiati nemmeno  durante le tante premiazioni fatte sotto lo striscione del nostro "sponsor" e la frase che ormai caratterizza le nostre manifestazioni


E' stata anche la giornata per approfittare dell'iscrizione alle gare della nostra Ecomarathon a prezzo ridotto e oltre a chi si è iscritto subito molti hanno dimostrato interesse e promesso la loro partecipazione.

Tanti anche i volontari del nostro gruppo che hanno partecipato, peccato che, al momento della foto, diversi erano già dovuti andar via o impegnati nella fase finale dell'organizzazione.

ALLA PROSSIMA................